La terapia analitica la più ampia nell’abbracciare la vastità della psiche umana (M. L. von Franz)

CHE COS’È’ LA TERAPIA PSICOLOGICA ANALITICA

La terapia psicologica analitica si basa sul pensiero junghiano e su quello dei post-junghiani.

Nasce nel terreno della Psicoanalisi freudiana per poi distaccarsene nel 1913, quando Jung (1875-1961) porta avanti  l’idea che la teoria della libido freudiana non basti da sola a spiegare e a comprendere l’intera gamma di esperienze che appartengono all’essere umano. Idea questa che gli costò l’espulsione dalla Società Psicoanalitica, di cui era primo presidente, perchè lo mise contro l’indiscusso padre della psicoanalisi, Freud appunto..

Da allora Freud e Jung, i quali erano stati grandi colleghi e amici fidati, si separarono e ognuno di loro condusse ricerche, studi e lavori clinici sulla natura della sofferenza individuale e collettiva e dunque anche su come essere felici.

Qui sotto il link su un sito all’interno del quale potete vedere un cortometraggio molto carino che racconta ironicamente i due padri della psicoanalisi.

Freud vs Jung. Un’animazione racconta i due padri della psicanalisi

Jung, essendo uno psichiatra giovane ma straordinariamente competente, lavorò a stretto contatto con le forme di patologie più gravi, le psicosi, lavoro che lo portò a formulare e creare nuove teorie psicologiche e nuovi metodi di trattamento che rivoluzionarono per sempre il modo di fare terapia. I malati gravi, grazie al pensiero di Jung, non furono più pensati come persone incurabili, ma i loro sintomi principali, le allucinazioni e i deliri tipici delle psicosi, acquistarono un senso ed un significato che andava compreso ed ascoltato. La terapia più efficace con queste persone era per Jung e lo è tutt’oggi per molti professionisti della cura mentale l’accoglienza, il non etichettamento, l’ascolto, il metterli in contatto nuovamente con il mondo circostante, la creatività, il contatto con la natura.

Oltre ai contributi che Jung diede alla comprensione della schizofrenia e al suo trattamento, egli si dedicò con passione e fino alla fine dei suoi giorni ai temi dell’arte, ai sogni, alla creatività e alla spiritualità, intesa come un istinto primordiale ed innato all’essere umano forte tanto quanto altri istinti biologici. Quest’istinto umano interno alle persone, che Jung chiama di Totalità, unione e completezza è qualcosa che deve essere soddisfatto al pari della fame, della sete o del sesso, se non addirittura venire prima ed essere più importante.

E ciò possiamo notarlo tutti i giorni quando riconosciamo che “non di solo pane vive l’uomo”, ma anche e soprattutto di arte, di cultura, di poesia, di musica. E’ necessario nutrire l’anima così come il corpo, in quanto solo il nutrimento fisico non è sufficiente a soddisfare l’essere umano nella sua totalità.

Secondo la psicologia analitica junghiana la sofferenza umana deriva, in ultima analisi, da una separazione, da una lacerazione esistente tra: corpo/psiche, tra biologico/psicologico, tra emozioni/cognizioni e così via.. separazione che si manifesta in noi attraverso modi  diversi a seconda delle diverse storie umane. L’aver separato dentro di noi l’aspetto biologico da quello psicologico/spirituale, l’aver dimenticato come nutrire lo spirito e non soltanto il proprio corpo, è in nuce la radice della sofferenza umana, secondo tale orientamento.

Attraverso la psicoterapia, un percorso a volte lungo, a volte breve, la persona che richiede aiuto può raggiungere nuovamente questa perduta unione, a volte molto sofferta, tra corpo e mente, tra psiche e cervello, tra pensieri ed emozioni e ritrovare se stesso..

 

Elina Valenti

 

 

 

 

Studio sito in via Umberto I, n. 297 – Catania. Per info e appuntamenti chiamare al numero +39 3663770038, email: valenti_elina@live.it
  • CONSULENZE PSICOLOGICHE E TERAPIA PSICOLOGICA su:
-difficoltà relazionali
-problemi legati alla coppia
-adattamento socio-lavorativo
-isolamento sociale (Hikikomori)
-disturbi d’ansia
-attacchi di panico
-disturbi dell’umore
-disturbi del comportamento alimentare
-dipendenze affettive
-disturbi di personalità
  • COUNSELING FAMILIARE E DELL’ETA’ EVOLUTIVA su:
-disturbi dell’alimentazione
-disturbi del sonno
-disturbi dell’evacuazione
-disturbi del linguaggio
-disturbi dell’apprendimento
-disturbi dell’attenzione e dell’iperattività
-disturbo oppositivo-provocatorio
-disturbo del comportamento dirompente